Il Test di Personalità Sana e Patologica (Stable and Pathological Personality Test) è stato ideato dal Dr. Ascanio Vaccaro, Psichiatra e Psicoterapeuta che vive e opera a Milano.

Il test è in grado di evidenziare la presenza dei principali Disturbi di Personalità descritti dal DSM IV TR e l’ICD 10, ossia i manuali diagnostici utilizzati sull’intero pianeta.

Nel test vengono proposti degli schemi di pensiero comuni che rappresentano dei tipici modi di pensare caratteristici di certe personalità piuttosto che altre. La risposta è multipla ed esprime il grado di accordo ossia di concordanza che si ha con quel modo di pensare, di agire e di essere. È opportuno quindi avere come riferimento temporale la vita intera e non solo delle fasi di essa. Occorre in altri termini far emergere il proprio stile di pensiero e non solo come la si pensa in quel momento. Bisogna poi fare attenzione ad avverbi categorici, assoluti quali: sempre, mai, assolutamente, perfetto, etc. per poter cogliere appieno il senso della frase.

A differenza dei comuni test usati a livello internazionale per indagare la personalità, sono presenti anche schemi che mettono in luce la struttura della personalità equilibrata o sana. Di fatto si da poca importanza allo studio della personalità sana e, di come la coscienza dei pensieri che la alimentano e di quelli che la disturbano può permettere anche a persone in buona salute psicofisica di migliorarsi ed aumentare i gradi di benessere e di felicità.

Il test è registrato presso la SIAE da parte dell’autore, il Dr. Ascanio Vaccaro, Psichiatra e Psicoterapeuta che opera a Milano in Via Pantano, 8. Lo SPPT è concepito per essere utilizzato anche da persone sane, che vogliono conoscere più in profondità la propria struttura di personalità e vogliono utilizzare questa migliore conoscenza di sé per migliorare e raggiungere più ampi gradi di benessere e di felicità.

Il test si può effettuare on line, dopo una semplice registrazione, fornendo un nome utente, che può essere anche di fantasia, una password ed un indirizzo e-mail, che verrà utilizzato per l’invio del risultato.

Chiunque può effettuare il test, ma per una migliore comprensione o approfondimento, nonché per un corretto utilizzo clinico o per uso terapeutico, è vivamente raccomandato un consulto con uno specialista psichiatra, psicologo o psicoterapeuta: in tal questo caso sarebbe auspicabile che lo specialista abbia dimestichezza con la metodologia Cognitivista, per la modifica e la gestione dei pensieri e degli schemi cognitivi
Il consulto specialistico è un servizio che possono offrire, a pagamento, anche gli esperti di Psicopoli.

I test a disposizione sono due: completo, che comprende circa 250 domande ed è vivamente consigliato perché fornisce un responso più accurato, e rapido, che comprende un sottoinsieme di domande, circa 60, che dovrebbe essere usato principalmente a scopo di orientamento

Un test per tutti

Test per utenti gli generici
Chiunque può effettuare il test e acquisire importanti informazioni sulla propria struttura di personalità sana o patologica che sia.

Se tutti i valori risulteranno al di sotto della prima linea di confine, a partire dal basso, si può essere certi che non vi sono Disturbi di Personalità e che, anzi, siamo in presenza di una personalità equilibrata. I valori compresi tra la prima e la seconda soglia di confine esprimono un’area di dubbio diagnostico, da meglio approfondire e lasciare a un clinico esperto la decisione diagnostica. I valori che superano la seconda soglia sono segno che quel disturbo di personalità (anche più di uno!) è altamente probabile e val la pena di consultare uno specialista di propria fiducia.

Gli item critici evidenziati rappresentano gli schemi disfunzionali da correggere per ridurre i gradi di patologia e migliorare quelli del proprio ben-essere.

Test per operatori in ambito pubblico
Gli operatori medici, psicologi, psicoterapeuti, ma anche altri che si occupano a vario titolo della malattia mentale possono giovarsi del test per conoscere la propria psicopatologia o la propria struttura sana di personalità sia a proprio vantaggio che per poterla usare nel proprio lavoro. È possibile fare un breve corso presso lo studio del Dr. Ascanio Vaccaro a Milano, in via Pantano, 8 dove ci si può formare in modo più approfondito sull’uso del test.

Per quanto riguarda la valutazione dei risultati, se tutti i valori risulteranno al di sotto della prima linea di confine, a partire dal basso, si può essere certi che non vi sono Disturbi di Personalità e che, anzi, siamo in presenza di una personalità equilibrata. I valori compresi tra la prima e la seconda soglia di confine esprimono un’area di dubbio diagnostico, da meglio approfondire e lasciare ad un clinico esperto la decisione diagnostica. I valori che superano la seconda soglia sono segno che quel disturbo di personalità (anche più di uno!) è altamente probabile e val la pena di consultare uno specialista di propria fiducia.

Gli item critici evidenziati rappresentano gli schemi disfunzionali da correggere per ridurre i gradi di patologia e migliorare quelli del proprio ben-essere.

Test per le aziende
Le aziende possono avvalersi della collaborazione del Dr. Ascanio Vaccaro o di operatori medici o psicologi da lui formati per l’utilizzo del test, con lo scopo di valutare la compatibilità di certe personalità con il rispettivo ruolo lavorativo ricoperto o da ricoprire. Tutto ciò, naturalmente, non dovrà diventare assolutamente una discriminante sul lavoro, ma un modo per permettere l’inserimento più mirato e idoneo in certi ambiti piuttosto che in altri.

Per quanto riguarda la valutazione dei risultati, se tutti i valori risulteranno al di sotto della prima linea di confine, a partire dal basso, si può essere certi che non vi sono Disturbi di Personalità e che, anzi, siamo in presenza di una personalità equilibrata. I valori compresi tra la prima e la seconda soglia di confine esprimono un’area di dubbio diagnostico, da meglio approfondire e lasciare ad un clinico esperto la decisione diagnostica. I valori che superano la seconda soglia sono segno che quel disturbo di personalità (anche più di uno!) è altamente probabile e val la pena di consultare uno specialista di propria fiducia.

Gli item critici evidenziati rappresentano gli schemi disfunzionali da correggere per ridurre i gradi di patologia e migliorare quelli del proprio ben-essere.

Test per valutare l’incompatibilità relazionale
Un ulteriore ambito di utilizzo può essere quello di valutare la compatibilità psichica e, ancor più l’incompatibilità, sul piano relazionale tra due o più persone.

Per quanto riguarda la valutazione dei risultati, se tutti i valori risulteranno al di sotto della prima linea di confine, a partire dal basso, si può essere certi che non vi sono Disturbi di Personalità e che, anzi, siamo in presenza di una personalità equilibrata. I valori compresi tra la prima e la seconda soglia di confine esprimono un’area di dubbio diagnostico, da meglio approfondire e lasciare ad un clinico esperto la decisione diagnostica. I valori che superano la seconda soglia sono segno che quel disturbo di personalità (anche più di uno!) è altamente probabile e val la pena di consultare uno specialista di propria fiducia.

Gli item critici evidenziati rappresentano gli schemi disfunzionali da correggere per ridurre i gradi di patologia e migliorare quelli del proprio ben-essere.

304FanMi piace
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here